top of page

Perché si chiama Isola Sacra?

Isola Sacra di Fiumicino: Un Tesoro Nascosto Tra Storia e Natura


Isola sacra

Nel cuore del Lazio, adagiata tra il Tevere e il Mar Tirreno, si trova un angolo di terra che custodisce secoli di storia e tradizioni: l'Isola Sacra. Un nome evocativo che risuona con la storia dell'antica Roma e le leggende che ancora oggi ne avvolgono le origini. Ma perché questo luogo è noto come "Isola Sacra"? E quali attrazioni possono incantare chi decide di esplorare questo territorio così peculiare? Andiamo alla scoperta di questo incredibile patrimonio, un luogo che saprà affascinare un pubblico adulto alla ricerca di bellezze storiche, paesaggistiche e culturali.


Perché si chiama Isola Sacra?


L'Isola Sacra non è un'isola nel senso classico del termine, ma una porzione di terra alluvionale formata dall'accumulo dei sedimenti trasportati dal Tevere. Il nome "Isola Sacra" ha origini che si perdono nell'antichità: si ritiene che questo appellativo derivi dal carattere sacro che gli antichi Romani attribuivano a quest'area, in quanto luogo di sepoltura e culto religioso. Infatti, qui si trova uno dei più importanti cimiteri a cielo aperto dell'antica Roma, la necropoli di Porto, dove sono sepolti molti abitanti dell'antico porto di Roma, Portus.


La zona acquisì ulteriore sacralità quando l'imperatore Traiano decise di costruire un canale, il Fossa Traiana, che tagliò l'area da nord a sud isolandola dal continente e dandole l'aspetto di un'isola. Da allora, il nome Isola Sacra continua a evocare il legame indissolubile tra il territorio e la sua storia millenaria.

Kommentare


bottom of page